Hobo, aperò ‘Art’ al Pigneto

Mostre, rassegne, libri e aperitivi con un occhio alla situazione internazionale

Libreria musicale, caffetteria, gastronomia. (Auto)definizione già bella ampia. Ma l’Hobo è anche di più. E’ un posto dove si discute, si fanno mostre, si partecipa a rassegne, si presentato libri, si privilegiano prodotti bio e naturali e (ultima tendenza del berebene qui al volo fatta propria) si equiparano senza apartheid gastro-culturali vino e birra buoni. All’aperitivo, che costa 6 euro, c’è scelta appunto tra calice eno o zimo. Su cui si tampona con couscous di verdure profumato al cardamomo; riso con mele, rape, cocco, basilico e cedro; polpettine di  farro; hummus; panzanella nostrana di buon pane casareccio. Per dirvi  infine come gira qui, è nato anche un riso dedicato (bell’augurio) all’Iran free. Non è detto che all’happy hour (o ex tale) tocchi per forza spegnere il cervello… Antonio Di Martino

Hobo Art Club; Via Ascoli Piceno, 3. Info: 06.64850193

Annunci

La metamorfosi del quartiere Pigneto – Il Pigneto è diventato un luogo di fermento culturale e sociale, un punto di ritrovo per giovani romani e non.

http://www.risparmioroma.com/2010/03/roma-ecco-il-quartiere-pigneto/

“Nella panoramica non esaustiva dei locali che più attirano i giovani per trascorrere una serata o semplicemente consumare un aperitivo c’è “Hobo Artclub” , in via Ascoli Piceno n.3, un locale che rientra nella tipologia dei “concept-space”. Oltre ad ospitare mostre e concerti, all’Hobo Artclub non manca un sapiente accostamento all’arte del mangiare e bere, con un menu bio che non lascia insoddisfatti nemmeno i palati più difficili ed una fornita lista con parecchi ottimi vini.”

Grande Insalata

Grande Insalata (Our Big Salad is seasonal)Un’abbondante selezione di insalata, verdure e frutta fresche condite con un’emulsione di olio extravergine di oliva, limone, aceto di mele, senape grattugiata, paprika e un pizzico di sale.

Ingrediente: (a scelta stagionale) Lattuga, radicchio, cetrioli, zucchine, peperoni, carote, pomodori San Marzano, pomodorii a grappolo, cipolla di Tropea, pesca, kiwi, melone, manguria, mela, arancia.

“Art Club” mmm…

Hobo Artclub

5 stelle…. Danilo_ wrote on 22-12-2009

“Art Club” mmm…
Quando leggo diciture del genere mi parte in aoutomatico la sfiducia nell’idea che la parola “Arte” si possa davvero associare ad un locale dove andare a bere…
E invece NO!
Questo posto spacca davvero, Francesco Accolla (uno dei fondatori) quei 1000 libri di musica sulle pareti li conosce tutti, forse ne ha scritti anche alcuni essendo fra l’altro un ottimo compositore di musica contemporanea.
Il locale o concept-space come dir si voglia è soltanto il nucleo di un progetto più esteso che si occupa di promuovere la cultura (con la C maiuscola) nella capitale, a partire per ora dal Pigneto con una serie di micro-eventi di cui sentirete presto parlare.
Per ora seguitelo qui
http://www.myspace.com/hobotv
Ah già, ovviamente la selezione dei vini è ottima come anche le proposte gastronomiche tutte rigolosamente bio.

Enjoy