Panelle Palermitane

Le panelle, frittelle di farina di ceci, sono una delle specialità gastronomiche “da strada” Palermitane.

Nate durante la dominazione araba, risalgono al IX Secolo preparate con farina di ceci, acqua e sale e l’eventuale aggiunta di prezzemolo, le panelle solitamente si mangiano in mezzo a panini con sesamo, rotondi e morbidi, spesso accompagnate con crocche’ di patate alla menta (chiamate in siciliano “cazzilli”) o con altre specialità fritte in pastella.

Prerogativa del territorio, le panelle rappresentano il caratteristico spuntino del palermitano. Si possono acquistare in una serie infinita di “friggitorie”, anche ambulanti, sulle strade di grande traffico, nei quartieri popolari o residenziali, nei quartieri nuovi, nel centro storico.

Ingredienti:

500 gr. di farina di ceci

2 mazzetti di prezzemolo tritato

1 litro di olio di semi

sale

Preparazione panelle:
Versate un litro d’acqua circa in una pentola e scaldatela a fuoco lento. Versate la farina di ceci, salate e mescolate fino ad ottenere un impasto denso che si staccherà dalle pareti della pentola. Versare l’impasto su un piano di marmo umido, aggiungere un po’ di prezzemolo e allargatelo con una spatola bagnata, in modo da ottenere uno spessore di circa 3 mm. Fare raffreddare e tagliate in quadrati. Friggete le panelle in abbondante olio di semi.

Annunci